Home Attualità ESTATE

ESTATE

104
0

di Paola Viva


Per questo ultimo articolo,ho deciso di raccogliere i vostri pensieri più belli sull’Estate. Cos’è l’estate per voi? Cosa rappresenta?
Un semplice periodo dell’anno o è metafora di qualcosa di molto più grande e splendido?

 

L’estate è fatta di notti che non muoiono mai, di adrenalina, di esperienze pazze, di momenti infiniti, di attimi di vita che non ritorneranno. Aspettiamo l’estate per sentirci più liberi, più vivi.

Aspettiamo l’estate come si aspetta un giorno nuovo. Viviamo giugno come se fosse l’alba,
Luglio come il pomeriggio
e agosto come il tramonto.

Ne assaporiamo tutti gli attimi. Ogni minuto rimarrà impresso nei nostri cuori e li rivivremo ogni volta che li ricorderemo guardando le foto scattate in quei momenti.

L’Estate è avere il sapore di vita sulla pelle,
L’Estate è una magia che ogni anno si ripete in modo diverso. (Luciana Di Marzo)

Per me l’estate è come una specie di rinascita, appena arriva, appena si fa sentire con quei piccoli raggi di sole che picchiettano un po’ ovunque è come se mi sentissi bene, di nuovo in pace con me stessa. Non sento più tutta la pressione che si affronta d’inverno, con la scuola
e tutte quelle responsabilità che mi deprimono costantemente a causa delle pressioni per studiare, studiare e ancora studiare rimanendo sempre chiusa dentro quelle quattro mura anche fino a tarda notte, no. Con l’estate mi sento libera, libera di amare e di sognare, libera di stare

in compagnia delle persone a cui voglio bene, libera di fare anche quelle piccole cose che mi rendono felice come cantare, disegnare, viaggiare o anche semplicemente leggere, leggere ciò che piace a me e non i soliti libri di storia o delle noiose regole di matematica da memorizzare che mi faranno impazzire prima o poi ahah, ma leggere storie d’amore, gialli, d’avventura tutto ciò che mi faccia viaggiare con la mente e che mi permetta di sognare ad occhi aperti… Fare queste piccole cose basta a farmi sentire felice e libera, quindi si l’estate per me è in un certo senso uno sfogo, libertà.

(Jasmine Gnoni)

L’estate è un pò come un grande baule: durante tutto l’anno vi inseriamo all’interno pensieri, aspirazioni, desideri, cose che vorremmo fare… Durante nove mesi su dodici continuiamo
a rimandare tutte le attività che vorremmo fare in quel momento all’estate, convinti che poi avremo più tempo, che gli impegni saranno meno, che potremo dedicare ad ogni cosa la giusta attenzione. Ma alla fine questo pensiero ci frega. Alla fine non abbiamo più tempo. Il nostro baule è così pieno che esplode e poche sono le cose che rimangono all’interno, poche sono

le attività che facciamo realmente. Ci sembra che tutto quel tempo che pensavamo di avere all’inizio sia di colpo scomparso. E così l’estate vola e noi siamo lì, con le mani in mano, pronti a riempire un altro baule. Forse la prossima volta avremo imparato la lezione. Forse la prossima volta riempiremo il nostro baule con più attenzione. Forse la prossima volta il nostro baule non esploderà e noi saremo felici e soddisfatti.

(Arianna Cerro)

 

Cos’è per me l’estate?

L’estate è respirare, è essere liberi, è essere felici, è attendere quel momento che pensi non arriva mai, è festeggiare la fine della scuola, è il tempo di vivere gli amori estivi che si sa che non durano mai, è il tempo di prendere il sole, il tempo di non pensare, il tempo di stare con tutte quelle persone che pensavamo di aver dimenticato, è andare in giro con le amiche, è mangiare tanti gelati, è bruciarsi sotto il sole, è sporcarsi i piedi di sabbia, è respirare l’aria del mare, è sudare, è avere i capelli pieni di salsedine, è ascoltare il mare dentro una conchiglia.

L’estate è un vestito che aspettiamo di indossare per tutto l’anno e quando arriva è ancora più bello.

(Carla Lanzetta)

Ah, l’estate…l’odore del mare, le giornate a prendere il sole, le uscite con gli amici, le risate, i gelati, le camminate in montagna, il caldo afoso, le zanzare…ok, forse non tutto ciò che è estate è positivo, ma, ammettiamolo, l’estate è il periodo migliore dell’anno, escluso il Natale s’intende.

Forse la maggior parte di voi non sarà d’accordo, ma per me è così. Non parlo di Agosto, dove sembra quasi che non si respiri dal caldo atroce, ma dei primi ed ultimi mesi: giugno e settembre soprattutto.

La scuola finisce, gli unici compiti che hai sono quelli estivi, e, se sei all’ultimo ano, o ancora piccolo, nemmeno quelli. Il freddo, alle piogge ed il vento se ne vanno via pian piano, lasciando spazio alla brezza estiva, le foglie colorate, i fiori, il polline ed il sole. Ogni tanto piove, per fortuna, ed è un bene perché serve alle piante ed alla natura, ma, raramente ci sono temporali pesanti.

Una delle cose che amo di più d’estate è andare al mare; fosse per me ci passerei l’estate intera. Stare sdraiata a prendere il sole, leggere, giocare sulla sabbia con la mia famiglia ed amici, fare nuotate lunghissime e poi tornare a casa con quel senso di appagamento e fare una bella doccia rinfrescante per poi mangiare in compagnia, parlare fino a tardi e guardare le stelle, mi da un senso di relax assoluto.

D’estate sono senza pensieri, Hakuna Matata, direbbe Simba.

Di questa stagione amo anche il fatto che riesco ad uscire più spesso coi miei amici e, a volte, stare settimane con loro. Durante l’anno ognuno ha i suoi impegni tra studio, sport, fidanzati, famiglia, e le uscite sono rare. Perciò, quando d’estate riusciamo a vederci, anche se fosse solo per una serata, mi riempie sempre di gioia.

Questi sono solo alcuni dei tanti motivi per cui amo l’estate. E voi, perché l’amate? O se non è così, perché no?
(Gloria Gavagnin)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here